Multi Edge Computing

In aggiunta all'impiego delle reti cellulari 5G, la tecnologia di edge computing (e il relativo standard MEC, Multi-access Edge Computing) fornisce a sviluppatori di applicazioni e content providers un'infrastruttura di cloud computing e un ambiente per la creazione di servizi IT all'edge della rete.

L’adozione del MEC con connessioni 5G avrà' la potenzialità di ridurre costi di implementazione e di esercizio rispetto alle reti mobili precedenti e consentirà accesso in tempo reale alle informazioni della rete radio. Questo consentirà inoltre agli operatori di aprire le loro reti a nuovi servizi, per ospitare contenuti e applicazioni che richiedono più elevati livelli di prestazioni e minore latenza.

In tale scenario, la continua crescita del traffico dati e del numero di dispositivi connessi (inclusi sensory IoT e cosiddetti Fog Nodes) porta ad introdurre più' in generale il concetto di Distributed Computing (o Distributed Cloud),

dove differenti istanze applicative coesistono a diversi livelli della rete, e su differenti server/terminali/nodi. Tali elementi costituiscono appunto componenti innovative e di sviluppo essenziali per le nuove architetture di rete multiservizio del Comune di Torino.

Le opportunità concesse da un tale approccio di Distributed Computing permetteranno alla Città di Torino e ai partner di innovazione di sfruttare capacità di elaborazione dei dati dei dispositivi sparsi sul territorio ed eseguire funzioni di controllo in modo efficiente, e piu' in generale di abilitare nuovi servizi per i quattro verticali tecnologici sopracitati (l'automotive, l’aerospace, le telecomunicazioni e la robotica).