Da inizio marzo, Torino City Lab e il suo ecosistema di innovazione stanno favorendo l'internazionalizzazione di 4 startup straniere selezionate dal BigBooster International Acceleration Program, che hanno iniziato a novembre 2020 il loro processo di accelerazione internazionale.

Ma ripercorriamo brevemente le tappe di questa collaborazione fra il Comune di Torino, nel quadro di Torino City Lab, e BigBooster.

Ottobre 2020 - La Città di Torino è diventata partner della Big Booster Initiative, un programma senza scopo di lucro che aiuta gli imprenditori di tutto il mondo ad accelerare la loro strategia internazionale attraverso connessioni rilevanti con gli ecosistemi locali e ad affrontare meglio i mercati fornendo una conoscenza accurata delle regole e della cultura del territorio. 

Novembre 2020 - Due startup italiane che si sono candidate al programma di accelerazione internazionale BigBooster attraverso il servizio Servizio Fondi europei e Innovazione della Città di Torino sono entrate a far parte delle 51 finaliste mondiali: si tratta di Pradella Sistemi SrL e The Spiritual Machine.

Marzo 2021 - Quattro startup straniere delle 51 finaliste ammesse al BigBooster Program hanno deciso d'iniziare il loro processo d'internazionalizzazione proprio a Torino considerandola una città ottimale dove attuare un processo di espansione.

Le quattro aziende straniere sono: 

  • EVELITY (Francia), la 1° soluzione di wayfinding per persone con disabilità. Secondo recenti studi, più di 1 miliardo di persone sono disabili nel mondo. Evelity ha creato un'applicazione che permette a tutte queste persone di essere guidate, passo dopo passo, verso la destinazione desiderata, secondo il loro profilo e le loro capacità.
  • AKYAS SANITATION (Giordania), ha sviluppato una toilette innovativa sotto forma di una borsa compostabile al 100%. La startup offre così una soluzione sostenibile e conveniente per le persone che non hanno accesso ai gabinetti e ad un sistema fognario funzionante. Fornendo questa innovazione sanitaria rispettosa del clima, AKYAS protegge le comunità vulnerabili, comprese quelle negli insediamenti informali (profughi, rifugiati etc) dai rischi per la salute legati a strutture sanitarie inadeguate.
  • RUEDECOLIBRI (Francia), innovativa startup che ha sviluppato abbigliamento specifico per i malati di cancro. La presenza di una camera impiantabile sottopelle, ad esempio, non sempre permette di essere comodi con un normale abbigliamento, mentre Rue de Colibri ha creato una boutique di abiti online che tengono conto di tutti i possibili disturbi causati dalla chemioterapia o altre forme di cura dei pazienti oncologici.
  • SGHARTOON (Tunisia), piattaforma che facilita l'individuazione e il trattamento della dislessia nei bambini collegando la famiglia richiedente con lo specialista più vicino. Crea una rete di supporto per i bambini con difficoltà di apprendimento, per promuovere la loro crescita mentale, personale e accademica. Obiettivo raggiunto anche attraverso metodi di insegnamento interattivi e un monitoraggio costante del bambino da parte di un gruppo di medici esperti.

Torino City Lab, con alcuni partner, come 2I3T, Torino Wireless ed Environment Park, sta supportando queste innovative aziende facendo conoscere loro il mercato locale, definendo meglio la loro value proposition e coinvolgendole in attività di networking con l'ecosistema locale dell'innovazione.