"Questa ragnatela di tempo - i cui fili si avvicinano, si biforcano, si intersecano o si ignorano l'un l'altro attraverso i secoli - abbraccia ogni possibilità ", Jorge Luis Borges.

 

Si è tenuto ieri, 9 novembre 2021, dal Gran Salone centrale di Palazzo Madama, nell'ambito del progetto europeo 5G TOURS finanziato dall'Unione Europea, il primo concerto itinerante  d'Europa.

Grazie alla rete 5G di TIM con tecnologia Ericsson, musicisti e attori hanno interagito da punti diversi della città torinese con l'orchestra presente in sala dando vita ad una spettacolare esibizione artistica, ripresa da Rai con il supporto di LiveU.

La copertura 5G all’interno di Palazzo Madama è stata realizzata attraverso una progettazione personalizzata e con apparati non invasivi, coprendo tutta l’area museale senza alcun impatto estetico.

È stato eseguito l’ultimo lavoro del compositore e direttore d’orchestra torinese Andrea Molino, ‘The Garden of Forking Paths’ , uno spettacolo musicale per quattro voci e quattro saxofoni itineranti ed ensemble strumentale in sala. 

Il titolo del progetto è tratto da un celebre racconto di Jorge Luis Borges (Il Giardino dei sentieri che si biforcano) e ha voluto rappresentare sia la mappa dei percorsi che i musicisti hanno compiuto fisicamente durante l'esecuzione sia la rete di connessioni e interazioni che hanno portato alla realizzazione del concerto.

Dal Palazzo Madama Marilena Solavagione ha diretto l'Ensemble Fiarì, mentre i 4 saxofonisti del ‘SaXemble’ di Zurigo insieme a quattro giovani attori della Scuola di Teatro del Teatro Stabile Torino si sono mossi liberamente negli spazi di Piazza Castello, per poi riunirsi di fronte all’ingresso. Da qui ciascuno, seguendo un percorso diverso, è entrato in modo da ricongiungersi per il gran finale.

"Grazie a questo esperimento – ha spiegato l'autore Andrea Molino – è stato possibile mettere in risalto come l’utilizzo delle più avanzate tecnologie della comunicazione vadano incontro a una nuova idea di spettacolo dal vivo. In questo caso la tecnologia 5G infatti non è solo ‘al servizio’ dell’idea spettacolare, ma contribuisce in modo attivo e integrato alla definizione di un vero e proprio nuovo linguaggio artistico, rendendo di fatto possibile un modo nuovo di concepire un evento dal vivo."

Ha partecipato all'evento anche la nuova Assessora alla Transizione Ecologica e Digitale, Innovazione, Mobilità e Trasporti Chiara Foglietta che ha dichiarato: "Per me è un gran giorno perché si realizza plasticamente un sogno: vedere uniti teatro, musica, arte e innovazione tecnologica in un tutt’uno che ci dimostra come le tecnologie abilitate dal 5G offrano stimolanti possibilità e possano essere un volano per promuovere un’offerta culturale e turistica nuova, arricchita, più accessibile e sostenibile".

Hanno collaborato al concerto itinerante: il Comune di Torino, la Fondazione Torino Musei, la Rai Radiotelevisione Italiana (con due entità torinesi come il CRITS e il Centro di Produzione RAI di Torino), TIM, Ericsson.

Per saperne di più consulta la nostra rassegna stampa

Qui il video del TG Regionale

Per approfondire l'opera di  Andrea Molino vai a questo link